48enne arrestato per aver minacciato di uccidere la moglie

Carabinieri
Carabinieri

Un uomo di 48 anni ha scoperto il tradimento della moglie e ha minacciato di ucciderla. I Carabinieri lo hanno arrestato.

Scopre il tradimento e vuole uccidere la moglie: “Mi ha messo le corna, l’ammazzo”

I Carabinieri di La Maddalena hanno arrestato un 48enne, accusato di reati di rapina, lesioni e maltrattamenti, tutti commessi nei confronti della moglie. “Non me ne frega niente, ho le corna e siamo sulla bocca di tutti, lasciatemi stare che l’ammazzo” ha dichiarato, spiegando il movente di una lunga serie di violenze. L’uomo, prima di essere bloccato e arrestato, ha minacciato la donna mentre distruggeva la sua auto, una Fiat 500. Gli agenti hanno messo fine a una escalation di violenza continua. La vittima era stata costretta a scappare con i figli e a rifugiarsi nella casa dei genitori.

La donna era vittima di violenze continue

La donna era vittima di continue violenze. Era stata minacciata davanti alle sue amiche e il 19 ottobre è stata colpita da una testata e da diversi calci. Dieci giorni dopo, l’uomo l’ha nuovamente picchiata, per prenderle il telefonino. Lo scorso lunedì l’uomo si è presentato davanti al palazzo in cui vive la sua compagna e ha iniziato a distruggere la sua auto. I Carabinieri hanno messo fine al raid e lo hanno portato in carcere, dove sarà sentito dal gip di Tempio.