49enne contagiata dall'ex che le ha nascosto di essere sieropositivo

Hiv
Hiv

Una donna di 49 anni è stata contagiata dal suo ex compagno, che per quattro anni le ha nascosto di essere sieropositivo. L’uomo è finito a processo con l’accusa di lesioni gravissime.

Hiv, nasconde all’ex compagna di essere sieropositivo e la contagia: a processo

Per quattro anni un uomo ha nascosto alla sua compagna di essere sieropositivo. “Mi chiedo come un essere umano possa fare una cosa così ad un altro essere umano” ha dichiarato la donna di 49 anni, vittima dell’ex compagno ora a processo con l’accusa di lesioni gravissime, davanti al giudice.  Da quando ha scoperto tutto, ogni giorno la donna prende una pastiglia e ogni sei mesi effettua gli esami del sangue. La donna ha scoperto tutto il 20 febbraio scorso. L’uomo l’aveva chiamata chiedendole di raggiungerlo in ospedale perchè aveva avuto un incidente. Al pronto soccorso lei ha letto le carte e ha scoperto la sieropositività del compagno, che subito ha negato di esserne a conoscenza, nonostante lo abbia dichiarato lui stesso nel referto. Effettuando gli esami la 49enne ha scoperto di essere stata infettata.

L’uomo era sieropositivo da dieci anni

Il compagno ha ammesso di essere sieropositivo da dieci anni. “Mi ha detto che non aveva mai trovato né il tempo né le parole per dirmi che era sieropositivo” ha spiegato la donna al giudice nell’udienza che si è tenuta il 13 settembre, come riportato da La Provincia di Cremona. “L’uomo aveva avuto altre relazioni, ma solo la mia assistita è risultata positiva. In quattro anni di relazione l’imputato ha smesso di sottoporsi alla terapia per sei mesi. In quell’arco di tempo la donna potrebbe essere stata contagiata” ha spiegato l’avvocato Alessandro Vezzoni. L’uomo è stato arrestato e ha minacciato la donna. “Quando esco di galera, vengo a trovarti” avrebbe dichiarato. La 49enne ha scoperto che l’ex ha avuto altre relazioni, anche una con un uomo. L’imputato si presenterà in aula il prossimo 10 giugno, mentre nelle prossime settimane verranno sentiti i medici legali.