5+1 Star che hanno rinunciato ai figli per fare carriera

(KIKA) - LOS ANGELES - Paget Brewster, star di Criminal Minds, ha ammesso di aver rinunciato ad avere figli per la sua carriera. "Ci dicono che possiamo avere tutto” ha detto l’attrice. “Ma io ho rinunciato ad avere figli per il mio lavoro. Ho assecondato i miei desideri perché credo nella libertà di scelta".

Jennifer Aniston ha dichiarato: "Sono stanca di sentirmi inadeguata perché non ho procreato. È quello che mi dicono da anni: che non ho fatto figli perché concentrata sulla mia carriera e quindi sono troppo egoista". Ma sarà veramente così?

Secondo Cameron Diaz: "Avere figli? Troppo lavoro e troppo impegnativo avere tutti i giorni qualcuno che dipende da te 24 ore al giorno 7 giorni alla settimana fino a 18 anni!"

Kim Basinger, invece, di figlia ne ha avuta una, ma ammette di averlo fatto per la carriera: "Ho preferito la carriera ai figli. Non sarei stata in grado di gestire famiglia e lavoro se ne avessi avuti più di uno".

Kim Cattrall: come il suo personaggio Samantha, nella serie tv Sex and the City, anche l'attrice inglese ha rinunciato ad avere figli.

Non è un’attrice, ma una menzione speciale va fatta per Marina Abramovich, la più dura di tutte: "Ognuno di noi ha un'energia limitata” ha dichiarato “ho abortito tre volte perché i figli sarebbero stati un disastro per il mio lavoro".

Beh, ognuno è libero di avere la propria opinione...

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità