55enne aggredita a Lecco: "Non ho nulla da dire"

·1 minuto per la lettura
Donna picchiata a Lecco
Donna picchiata a Lecco

La donna picchiata a Lecco da tre adolescenti per aver chiesto di non fare rumore nel cortile del condominio è stata dimessa e sta bene. “Voglio solo essere lasciata in pace“, ha detto alla stampa.

Donna picchiata a Lecco: “Sto bene”

Raggiunta dai cronisti del Giorno, la 55 enne si è limitata a dire che “sto meglio grazie, ma non ho nulla da dire e voglio essere lasciata in pace“. Queste le sue parole dopo una notte di ricovero in ospedale per curare le ferite e i traumi riportati durante l’aggressione con calci e pugni perpetrata da tre adolescenti tra cui una ragazza.

La donna è stata picchiata dopo aver chiesto al gruppetto di giovani di allontanarsi perché stavano facendo troppo rumore sotto la sua abitazione. Le forze dell’ordine hanno già visionato le immagini della videosorveglianza municipale e sarebbero già sulle tracce della banda.

Donna picchiata a Lecco: il racconto di una vicina

Avendo visto la donna essere aggredita, un suo vicino di casa era intervenuto in suo soccorso rimanendo a sua volta ferito. La moglie ha infatti raccontato che l’uomo, dopo aver sentito rumore, “ha visto quelle bestie accanirsi contro la nostra vicina“. I ragazzi hanno colpito anche lui ma sono subito scappati prima dell’arrivo dei Carabinieri e “se la sono presa soprattutto con la nostra vicina perché è una donna e non era in grado di difendersi“.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli