5G: da Londra via libera a Huawei, ma con limitazioni

La società cinese Huawei, classificata come "un fornitore ad alto rischio", avrà comunque la possibilità di partecipare alla costruzione di elementi "non centrali" della rete 5G nel Regno Unito. Lo ha annunciato il governo britannico, come riporta il Guardian, dopo che ieri era già trapelata la posizione del premier Boris Johnson a riguardo. La società di telecomunicazioni cinese, in una nota,  si è detta "rassicurata dalla conferma da parte del governo britannico di poter continuare a lavorare con i clienti per proseguire la fornitura del 5G".