60% grandi aziende giapponesi vogliono le Olimpiadi Tokyo2021

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 28 gen. (askanews) - Oltre il 60 per cento delle grandi aziende giapponesi fanno il tifo per le Olimpiadi e Paralimpiadi di Tokyo. E' il risultato di un'inchiesta effettuata dalla televisione pubblica giapponese NHK, che ha inperpellato le 100 principali aziende del paese per chiedere loro se i Giochi si debbano svolgere o meno.

Le Olimpiadi di Tokyo avrebbero dovuto tenersi la scorsa estate, ma la pandemia Covid-19 ha costretto il governo e il Cio a rimandarle. Sono state riprogrammata per l'estate di quest'anno, tuttavia il protrarsi dell'epidemia le sta mettendo in forse. Il governo nipponico e il Cio insistono che si debbano tenere, ma ci sono forti perplessità sul fatto che questo sia possibile, sia dentro che fuori il Giappone.

Delle 100 aziende interpellate, 48 hanno risposto che le Olimpiadi "si debbono tenere anche se in dimensioni ridotte". Altre 13 hanno risposto che "si debbono tenere nella forma più possibile vicina al consueto". Questo vuol dire che 61 di queste imprese è per tenere le Olimpiadi.

Al contrario, le compagnie che hanno escluso che si possano tenere sono solo 3, mentre le altre 36 non hanno dato risposta, motivando che "sarà necessario valutare in base all'andamento dell'epidemia".

Recenti sondaggi, invece, effettuati tra comuni cittadini, hanno invece dato un orientamento dei giapponesi fortemente contrario al fatto che le Olimpiadi possano tenersi lo stesso quest'estate, come programmato.

I Giochi dovrebbero aprirsi il 23 luglio per continuare fino all'8 agosto.