630 ricci trovati morti in Normandia: si indaga sulle cause di morte

·1 minuto per la lettura
Riccio
Riccio

In Normandia l’ente locale di salvaguardia della fauna selvatica ha ritrovato almeno 630 ricci comuni morti. Si sta lavorando sulle cause dell’ecatombe.

Normandia, 630 ricci trovati morti dall’inizio del 2021

L’ente di salvaguardia della fauna selvatica di Normandia sta indagando sull’ecatombe di ricci che c’è stata nel Paese dall’inizio del 2021. Si parla di più di 630 ricci comuni trovati morti. Già nel 2020 erano stati più di 400 i ricci morti in circostanze misteriose.

Normandia, 630 ricci trovati dall’inizio del 2021: il commento di Alain Beaufils

Alain Beaufils, il direttore del Centro di accoglienza e studio sulla natura e l’ambiente, si è espresso sulla vicenda: “E’ sempre peggio. Anzi è davvero catastrofico. Per noi che li curiamo è molto demoralizzante. Sabato scorso otto ci sono stati affidati e l’indomani già quattro erano morti. Abbiamo trovato dei parassiti, ma dipende dal fatto che gli animali risultano deboli e le responsabilità sono a monte. Analisi tossicologiche sono in corso per capire se la responsabilità proviene da uno o più prodotti ingeriti dai ricci.”

Normandia, 630 ricci trovati morti dall’inizio del 2021: la conclusione della ricerca

Il periodo di ricerca terminerà il 31 dicembre, quando gli esperti pubblicheranno lo studio completo. Sarà importante scoprire le vere cause delle morti dei ricci per evitare che si ripetano con questi numeri in futuro e salvaguardare la prosecuzione dell’esistenza di questa specie animale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli