##I 65 anni di Angela Merkel, una leader alla fine di un'epoca -2-

Coa

Roma, 17 lug. (askanews) - Il primo attacco di tremore che ha colto in pubblico la cancelliera risale al mese di giugno scorso, in occasione della visita a Berlino del nuovo presidente dell'Ucraina, Volodymir Zelensky. Durante l'esecuzione degli inni nazionali, Merkel ha iniziato a tremare in maniera incontrollata per alcuni secondi. Poi, superata la crisi, l'incontro è proseguito normalmente. Al termine, la cancelliera ha fatto sapere che il tremore sarebbe stato il risultato di condizioni meteo insolitamente calde e di una sua parziale disidratazione.

Nove giorni più tardi, però, si è verificato un secondo episodio. Sempre in pubblico, ma alla presenza, questa volta, del presidente tedesco Frank-Walter Steinmeier. Poi, il caso più recente, la settimana scorsa, mentre accoglieva a Berlino il primo ministro finlandese, Antti Rinne. Una circostanza che, l'indomani, l'ha convinta ad assistere da seduta all'esecuzione degli inni con il suo ospite. Una scelta ripetuta in occasione del suo incontro con Mette Frederiksen, sua ospite arrivata da Copenaghen.

In tutti questi giorni, Merkel ha ripetutamente affermato di sentirsi bene, di essere perfettamente capace di svolgere il suo lavoro e di non avere motivi di preoccupazione. Ma lunedì scorso il suo portavoce è stato costretto a rilasciare una dichiarazione sulle ragioni per cui la cancelliera era sembrata leggermente senza fiato durante una visita a Parigi. Era corsa su per le scale per arrivare alla conferenza stampa, è stato precisato.(Segue)