7 mila sardine in piazza a Rimini tra “Bella Ciao” e “Romagna mia”

Sardine a Rimini

Nuova mobilitazione delle sardine, che si sono riunite in Piazza Cavour a Rimini nella giornata di oggi, domenica 24 novembre 2019. Presente nella cittadina anche Matteo Salvini che, a differenza di quanto annunciato, non è andato a salutarle.

Sardine a Rimini

Radunatesi davanti alla Vecchia Pescheria con striscioni, cartelli, intonazioni di “Bella Ciao” e “Romagna mia”, sono circa 7 mila secondo le prime stime le sardine scese in piazza. Mattia Santori, uno degli organizzatori, ha parlato alla folla ricordando come tutto sia partito da un’idea e che le idee nascano dal cervello. “La più grande risposta al populismo di destra e alla retorica dell’odio“, ha affermato tra gli applausi. Vedendo la quantità di gente, ha anche affermato che se Salvini fosse andato nella piazza come aveva detto non avrebbe trovato spazio. Ai cronisti che gli domandavano della sua eventuale presenza l’interessato non ha risposto, affermando di dover andare a Piacenza e chiedendo se si potesse parlare di vita reale.

Matteo Salvini si trovava infatti poco distante da lì. In mattinata ha partecipato ad un convegno di FederAnzani e nel pomeriggio ha inaugurato una nuova sede della Lega. Non prima però di lanciare l’ennesima provocazione ai manifestanti. Durante la pausa pranzo ha infatti postato la foto di un piatto contenente frittura di pesce, lasciando il dubbio se quelle in primo piano fossero alici o sardine.

Intanto loro si preparano per i prossimi appuntamenti: lunedì 25 novembre saranno a Parma, poi a seguire a Ferrara e Forlì. Lo stesso Mattia ha annunciato che sono arrivati a circa 30 manifestazioni fissate sul calendario in diverse città sparse per tutta la penisola.