7mila oculisti italiani ogni anno salvano vista a 1,3 mln persone

Mpd

Roma, 20 nov. (askanews) - Con oltre 120 eventi in programma, simposi, corsi, live surgery, incontri, prende il via a a Roma il 99mo Congresso della Società Oftalmologica Italiana (SOI) . Dalla cataratta al glaucoma, dalle retinopatie alla prevenzione "che si impara fin da piccoli", i lavori dell'importante appuntamento quest'anno chiudono le celebrazioni per i 150 anni dalla nascita della SOI.

"Ogni anno in Italia 7mila oculisti italiani salvano la vista a 1.300.000 persone. E il livello dell'oculistica italiana è fra i migliori al mondo - ha detto il presidente Soi, Matteo Piovella, presentando i lavori - . E se una volta, ad esempio nella chirurgia della cataratta, i risultati erano scarsi o addirittura nulli in termini di efficacia, e la sicurezza molto lontana, oggi siamo in condizione di operare 650mila pazienti l'anno con margini di sicurezza adeguati: eppure per motivi organizzativi e di carenze di badget il sistema sanitario italiano prevede un rimborso non sufficiente a sostenere il continuo aggiornamento che in oculistica si è fermato agli anni 2000". "Visto che oggi abbiamo nelle nostre mani questi strumenti - osserva - è impensabile non utilizzarli su vasta scala e per tutti. Oggi io penso che ogni singola persona che vive in Italia deve avere il 100% di possibilità di salvaguardare la propria vista anche di fronte a malattie che un tempo lo avrebbero relegato a non vedere più". Molte persone si stupiscono che al giorno d'oggi si possa ancora perdere la vista, come se la cecità fosse una tragica eventualità del passato, ormai dimenticata: mentre i dati in possesso confermano che entro il 2050 il numero delle Persone cieche triplicherà. Per questo la Società Oftalmologica Italiana si batte per far comprendere quanto la vista sia fondamentale e quanto si possa fare per salvaguardarla. Recarsi regolarmente dal medico oculista e sottoporsi ad una visita approfondita può infatti prevenire, diagnosticare e curare malattie insidiose e subdole che se non scoperte in tempo possono condurre inesorabilmente alla cecità". E bisogna cominciare in tenera età. Ed è anche per proteggere tutti i bambini educando i genitori alla prevenzione, che è stata lanciata la Campagna "Una visita ti salva la vista" : 30mila visite oculistiche messe a disposizione dei cittadini che gli specialisti effettueranno negli studi privati. "Un regalo di 3 milioni di euro a vantaggio di tutti - ha sottolineato Piovella - perchè la vista è molto importante".

Oltre 100 gli eventi in programma, volti al confronto sui grandi temi indispensabili per tutti i Medici Oculisti. (segue)