A2A interessata ad asset idroelettrici Erg, procedura in fase preliminare - AD

·1 minuto per la lettura

MILANO (Reuters) - A2A è interessata alla gara per acquisire gli asset idroelettrici messi in vendita da Erg, anche se la procedura è ancora in una fase preliminare e la conclusione potrebbe richiedere qualche mese.

E' quanto ha detto l'AD della super-utility lombarda, Renato Mazzoncini, in una conferenza stampa post risultati del trimestre.

Secondo indiscrezioni di stampa ad avere presentato offerte non vincolanti per gli impianti idroelettrici e termoelettrici di Erg, ci sarebbero anche Enel, Eni, Iren e altri gruppi elettrici e fondi.

"In questo momento tutto quello che è rinnovabile ci interessa in maniera particolare, mentre sui cicli combinati a gas siamo il primo player in Italia", ha spiegato il manager.

Che ha aggiunto: "Confermo che stiamo partecipando alla procedura di vendita, ma siamo in una fase del tutto preliminare. Richiederà qualche mese di tempo per arrivare alla chiusura".

Mazzoncini ha poi sottolineato che ognuno dei player poteva presentare offerte anche per i due asset separatamente.

Secondo alcune stime di analisti, il valoire degli asset sarebbe intorno ai 1,1 miliardi di euro.

Mediobanca e Rothschild stanno lavorando alla vendita.

Gli impianti idroelettrici di Erg hanno potenza installata di 527 MW cui si aggiunge una centrale a gas, situata in una raffineria in Sicilia.

(Giancarlo Navach, in redazione a Milano Gianluca Semeraro)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli