A4, schianto tra tir: muore un uomo

A4, schianto tra Tir nel tratto maledetto: morto tra le lamiere un camionista trevigiano
A4, schianto tra Tir nel tratto maledetto: morto tra le lamiere un camionista trevigiano

Scontro mortale sull’autostrada A4 Venezia-Trieste: alle 10 di stamani 4 maggio 2022 un tir che trasportava mangimi in direzione Venezia ha tamponato un camion carico di frigoriferi, che ha toccato una bisarca. L’uomo, Guido Arnosti, 54 anni, è morto stritolato nelle lamiere della cabina di guida. Sono stati i vigili del fuoco a tirarlo poi fuori da lì. Quattro i mezzi coivolti nell’incidente.

Incidente sull’A4: morto tra le lamiere un camionista

L’uomo conduceva un mezzo della ditta Folicaldi Srl di Cividale del Friuli, viveva a San Fior da tempo e da alcuni anni fa era sposato con una donna originaria dell’Est Europa, la quale alla notizia del tragico incidente è corsa sul luogo dell’incidente.

Lo scontro è avvenuto tra lo svincolo di Latisana e il nodo di Portogruaro, al km 461,6, in prossimità della stazione di servizio di Fratta Nord. Sul luogo sono ovviamente accorsi sia i vigili del fuoco di Latisana e Portogruaro sia i sanitari del 118 di Latisana con la Polizia stradale di Palmanova. Fortunatamente gli altri conducenti coinvolti non hanno riportato conseguenze ed i mezzi sono stati spostati nella piazzola di sosta. Tuttavia, a causa dell’incidente la A4 è stata chiusa in direzione di Venezia con l’istituzione dell’uscita obbligatoria a Latisana. Solo nelle prime ore del pomeriggio la strada è stata riaperta.

Il saluto del sindaco

Anche il sindaco di San Fior, Giuseppe Maset, si è detto molto colpito dall’episodio:

“Ormai quell’autostrada sta diventando una maledizione, ci stringiamo attorno a lui e alla sua famiglia”.

Il funerale sarà fissato probabilmente già domani, quando la Procura di Venezia fornirà il nullaosta.

L’incidente simile qualche giorno fa

Ricordiamo, infatti, che un incidente simile a questo è avvenuto solo pochi giorni fa quando nel senso di marcia opposto tra San Stino e il nodo di Portogruaro un 59enne sloveno è finito contro un camion polacco pieno di acciaio e ha perso la vita.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli