A4, Serracchiani: con correttivo Mit lavori non si fermeranno

Fdm

Trieste, 27 nov. (askanews) - "Anche per l'esperienza acquisita da commissario alla Terza corsia, ho monitorato la bozza della manovra di bilancio in collegamento con il gabinetto del ministro De Micheli, e posso assicurare che si sta lavorando a un correttivo alla manovra per rimuovere eventuali ostacoli burocratici alla prosecuzione dei cantieri. C'è un emendamento che riguarda proprio la deducibilità degli ammortamenti per quanto riguarda le nuove concessioni e le nuove società, su cui auspico si trovi larga convergenza". Lo rende noto la deputata Debora Serracchiani, in merito ai problemi finanziari che deriverebbero, alla nuova società pubblica che prenderà il posto di Autovie Venete Spa, dalla modifica dell'art. 104 del TUIR, che tratta dell'ammortamento finanziario dei beni gratuitamente devolvibili, presente nel Disegno di Legge di Bilancio 2020. Per la parlamentare "i lavori della terza corsia della A4 non possono fermarsi e non si fermeranno, per il rilievo strategico dell'infrastruttura e per le ricadute che l'investimento ha generato in termini di Pil regionale e di occupazione".