AB InBev Italia in prima linea per consumo consapevole di bevande alcoliche

webinfo@adnkronos.com

In occasione del Global Beer Responsible Day, domani 13 settembre, AB InBev Italia - leader mondiale nella produzione di birra - scende in campo per promuovere un consumo di bevande alcoliche consapevole e responsabile. In quest’occasione AB InBev si concentrerà sul tema della guida sicura con una serie di attività che consentiranno alle persone di sperimentare quanto l’alcol influenzi le condizioni psicofisiche e le prestazioni al volante. 

Il Global Beer Responsible Day, promosso in Italia dal 2014, è un evento annuale volto a sostenere e rafforzare in tutto il mondo il consumo responsabile di birra e ad aumentare la consapevolezza dei danni associati ad un consumo eccessivo di alcol. Anche quest’anno AB InBev Italia conferma il proprio impegno nella promozione di corrette pratiche di consumo delle bevande alcoliche coinvolgendo i propri dipendenti in una giornata di sensibilizzazione al bere responsabile e alla guida sicura.  

La scelta di AB InBev di focalizzarsi sul tema della guida sicura in questa edizione nasce dal fatto che è ancora alto l’allarme alcol sulle strade d'Italia. Secondo i dati di Carabinieri e Polizia Stradale, che rilevano circa un terzo degli incidenti stradali con lesioni, su un totale di 58.658 incidenti avvenuti nel 2018 nel nostro Paese, sono stati 5.097 quelli in cui almeno uno dei conducenti dei veicoli coinvolti era in stato di ebbrezza. L’8,7% degli incidenti verificatisi lo scorso anno sarebbe dunque correlato ad alcol. 

Tra le attività previste, un’attivazione speciale nella città di Milano – presso uno stand allestito in Largo La Foppa – dove chiunque potrà cimentarsi in esercizi apparentemente banali, ma resi complicati grazie a degli speciali occhiali che distorcono la vista simulando le sensazioni visive tipiche di un tasso alcolemico di circa 0,7. Nella stessa occasione saranno inoltre distribuiti leaflet con consigli sul tema della guida sicura e su come avvicinarsi alle bevande alcoliche in modo responsabile. Sui social, invece, la campagna sarà lanciata con gli hashtag #DrinkSmartToday e #CelebrateTomorrow. 

“Il Global Beer Responsible Day 2019 ci vede nuovamente in prima linea nella promozione di un consumo consapevole e responsabile delle bevande alcoliche. Da anni siamo impegnati a livello globale in una serie di programmi e iniziative che mirano a influenzare le norme sociali, i comportamenti individuali e le nostre pratiche commerciali, al fine di portare un contributo tangibile alla riduzione del consumo nocivo di alcol” - ha commentato Benoit Bronckart, Amministratore Delegato di AB InBev Italia. - “Affrontare il problema della guida in stato di ebbrezza è una componente essenziale dell’impegno di AB InBev in materia di consumo consapevole di alcol, su cui intendiamo continuare a investire i nostri sforzi anche in futuro.”  

Da anni il Gruppo AB InBev collabora con le autorità locali, il mondo accademico e le ONG per sviluppare un approccio globale alla sicurezza stradale. In diversi Paesi, attraverso iniziative locali per la sicurezza stradale, l’azienda ha contribuito alla creazione di sistemi di dati che consentono alle amministrazioni locali di gestire la sicurezza stradale in modo strategico ed efficiente. In particolare, nel 2014 AB InBev ha contribuito a creare Together for Safer Roads, una coalizione di aziende private che si occupano di sicurezza stradale condividendo conoscenze, dati, tecnologia e network globali. Nel gennaio 2018 l’azienda ha inoltre stretto una partnership biennale con l'Istituto delle Nazioni Unite per la formazione e la ricerca (UNITAR), con l’obiettivo di raggiungere l’Obiettivo di Sviluppo Sostenibile (SDG) delle Nazioni Unite di dimezzare il numero globale di morti e feriti per incidenti stradali entro il 2020. 

Anheuser-Busch InBev è una società quotata (Euronext: ABI) situata a Lovanio, in Belgio, con quotazioni secondarie nella borsa del Messico (MEXBOL: ANB) e del Sudafrica (JSE: ANH), e con American Depositary Receipts quotati sul mercato azionario di New York (NYSE: BUD).Il sogno di AB InBev è quello di unire le persone per un mondo migliore. La birra, il social network originale, unisce le persone da migliaia di anni. AB InBev si impegna a costruire brand che rimangono nel tempo e a produrre le migliori birre usando materie prime di qualità. Il gruppo ha un portfolio diversificato di oltre 500 brand, che comprende marchi globali come Bud®, Corona® e Stella Artois®; marchi multi-paese come Beck’s®, Castle®, Hoegaarden® e Leffe®; e marchi locali come Aguila®, Antarctica®, Bud Light®, Brahma®, Cass®, Cristal®, Harbin®, Jupiler®, Michelob Ultra®, Modelo Especial®, Quilmes®, Victoria®, Sedrin® and Skol®.  

Il patrimonio di AB InBev nella produzione di birra risale a oltre 600 anni fa e spazia attraverso interi continenti e generazioni. Dalle radici europee, al birrificio Den Hoorn di Lovanio, in Belgio, allo spirito pionieristico della Anheuser & Co Brewery di St. Louis, negli USA, alla creazione della Castle Brewery in Sud Africa durante la corsa all’oro di Johannesburg, a Bohemia, il primo birrificio in Brasile. 

Grazie alla localizzazione geografica diversificata e a una presenza bilanciata tra i mercati sviluppati e quelli in via di sviluppo, AB InBev può far leva sulle capacità dei suoi circa 175.000 dipendenti situati in circa 50 diversi Paesi. Nel 2018 AB InBev ha raggiunto un fatturato di 54,6 miliardi di dollari (escluse joint venture e consociate).