Abbattimento aereo ucraino, Iran chiede di "non politicizzare" caso

Fth

Roma, 17 gen. (askanews) - L'Iran ha invitato i paesi delle vittime dell'aereo ucraino abbattuto "per errore" la settimana scorsa nei pressi dell'aeroporto di Teheran a "non trasformare la questione in una caso politico". Lo ha detto un portavoce del ministero degli Esteri iraniano, Abbas Moussavi, citato dall'agenzia di stampa Isna.

Lo stesso portavoce ha assicurato che il suo Paese "si assume le proprie responsabilità verso le famiglie delle vittime".

I 176 passeggeri dell'aereo abbattuto per "errore" da due missili sparati dai Guardiani della Rivoluzione islamica provenivano da sei Paesi: Iran, Canada, Ucraina, Svezia, Afghanistan e Gran Bretagna.