Abe conferma tour in Medio Oriente, in un primo momento a rischio

Mos

Roma, 10 gen. (askanews) - Il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha confermato la sua visita in Medio Oriente, dopo che gli Stati uniti hanno deciso di non reagire militarmente al lancio di diversi missili da parte dell'Iran contro due loro basi in Iraq come rappresaglia per l'uccisione del generale Qasem Soleimani. L'ha riferito oggi il portavoce del governo Yoshihide Suga.

In un primo momento il Kantei, l'ufficio del premier nipponico, aveva fatto trapelare che la visita sarebbe stata annullata. Tuttavia, la decisione americana ha consentito ad Abe di procedere col programma, che prevede tappe in Arabia saudita, Emirati arabi uniti e Oman.

Abe si è proposto come figura di mediazione nella crisi in corso attorno all'Iran. Inolte il governo giapponese ha deciso di inviare nell'area personale delle Forze di autodifesa per raccolta di informazioni.