Abela è il nuovo premier di Malta dopo le polemiche sul caso Caruana

robert abela

Ha 42 anni il nuovo premier di Malta: Robert Abela è il successore di Joseph Muscat dopo lo scandalo dell’assassinio della giornalista Daphne Caruana Galizia. Infatti, alcuni esponenti del governo di Muscat – Keith Schembri, capo di gabinetto dell’esecutivo, il ministro del turismo Konrad Mizzi e quello dell’Economia Chris Cardona – risultavano coinvolti nel caso e ciò ha portato al nascere di grandi polemiche. L’ex premier Muscat, quindi, è stato costretto ad annunciare le dimissioni il 1 dicembre 2019. L’addio definitivo, però, è avvenuto il 12 gennaio 2020.

Muscat ha espresso su Twitter le sue congratulazioni al nuovo Primo Ministro: “Orgoglioso di consegnare lunedì a Robert Abela l’ufficio del Primo Ministro di Malta”.

Robert Aber, primo ministro di Malta

Robert Abela è stato eletto dalla maggioranza di 17.500 elettori laburisti: il nuovo premier di Malta ha annunciato di proseguire “con le ricette vincenti” di Joseph Muscat. Quest’ultimo si è visto costretto a rassegnare le dimissioni (il 1 dicembre 2019, poi formalizzare il 12 gennaio 2020) in seguito allo scandalo di governo sul caso dell’assassinio di Daphne Caruana Galizia.

Avvocato, 42 anni, leader del Partito Laburista maltese e quindi nuovo Primo Ministro del Paese: Robert Abela è il figlio dell’ex presidente George. Gli elettori, che hanno scelto per la prima volta il loro leader, lo hanno preferito al rivale Chris Fearne, vicepremier uscente. Quest’ultimo è un chirurgo di 52 anni.

Classe 1977, Robert Abela è sposato con Lydia, il segretario del Partito laburista. Ha studiato per intraprendere la professione di avvocato ed è stato per lungo tempo un attivista del Partito laburista. Inoltre, è diventato membro del parlamento nelle ultime elezioni legislative del 2017. Il successore di Muscat, dunque, proseguirà nel governo del paese per i prossimi due anni e mezzo, fino a settembre 2022.