Aborto: la relazione annuale evidenzia una diminuzione. Ecco i dati del fenomeno in Italia nel 2020

In Italia, l'interruzione volontaria di gravidanza (IVG) è regolata dalla legge 194, la quale sancisce che, entro il 90esimo giorno dal concepimento del feto, la donna ha la facoltà di ricorrere all’aborto volontario. Oltre questo termine temporale l’IVG è consentita solo qualora sussistano gravi pericoli per la madre o per il feto.

Il Sistema di Sorveglianza Epidemiologica delle IVG tiene traccia del fenomeno e ogni anno restituisce una fotografia del suo andamento fin dal 1980. I dati raccolti nel corso del 2020 grazie alla collaborazione tra Istituto Superiore di Sanità, Ministero della Salute, Istat, Regioni e Province autonome, mostrano come il ricorso all’aborto sia in diminuzione rispetto agli anni passati.

Ecco tutti i dati.