Aborto in Usa: e adesso che succede?

featured 1604188
featured 1604188

Roma, 4 mag. (askanews) – Ci vorranno ancora diverse settimane per capire cosa succederà negli Stati Uniti riguardo all’aborto, dopo la circolazione di una bozza della Corte Suprema che potrebbe cambiare tutto.

Dal 1973 il diritto all’interruzione di gravidanza è garantito da una sentenza della Corte Suprema, la celebre Roe contro Wade, che lo sancisce a livello federale.

Molti Stati dell’Unione però hanno cercato negli ultimi anni di imporre leggi locali più restrittive, e la questione è terreno di battaglia fra conservatori e liberal.

La bozza del giudice Alito sostiene che il diritto all’aborto, non essendo sancito dalla Costituzione, non può essere deciso a livello federale.

Ma questo potenzialmente mette in discussione molti altri diritti e comportamenti che attengono alla sfera personale, come ha fatto notare anche il presidente e Joe Biden.

Franke Katherine Franke, direttrice del Centro di diritto di genere e sessualità alla Columbia University

itw franke 1:20-1:45 Il risultato di questo caso, se la sentenza finale sarà questa, distruggerà diritti costituzionali che generazioni di americani hanno dato per acquisiti: non solo l’aborto ma l’accesso alla contraccezione, ai matrimoni omosessuali, anche la criminalizzazione del sesso fuori dal matrimonio o del sesso omosessuale. I limiti sono difficili da valutare.

manifestazioni Secondo i sondaggi, la maggioranza degli americani è a favore del diritto all’aborto; ma almeno la metà degli Stati potrebbero varare leggi molto restrittive.

Itw franke 2:50-3:09 Appena ci sarà una decisione ufficiale della Corte Suprema, che potrebbe essere a fine giugno, molti Stati vedranno entrare in vigore quelle che chiamiamo leggi interruttore, leggi che aspettano solo la cancellazione di Roe contro Wade per criminalizzare l’aborto. Questo accadrà circa nella metà degli Stati dell’Unione.

manifestazioni Per tutelare il diritto all’aborto bisognerebbe iscriverlo nella Costituzione, una modifica che non passerebbe mai in Parlamento.

Immagini corte suprema E’ possibile però che la Corte emetta un parere finale mitigato. D’altra parte la fuga di notizie che ha portato alla circolazione della bozza fa pensare a una profonda spaccatura nella Suprema Corte, tale da mettere in crisi la sua credibilità

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli