Abruzzo, approvato piano di emergenza della diga di Rio Fucino

Xab

L'Aquila, 4 nov. (askanews) - La giunta regionale dell'Abruzzo, presieduta dal presidente Marco Marsilio, si è riunita oggi a Palazzo Silone a L'Aquila per l'approvazione di numerosi provvedimenti. Su proposta di Marsilio è stato approvato il Piano di Emergenza della Diga (PED) di Rio Fucino, dell'invaso di Campotosto (L'Aquila). Strumento di pianificazione e gestione delle emergenze connesse al rischio idrogeologico ed idraulico per prevedere rischi e pianificare emergenze di protezione civile che sarà aggiornato periodicamente con apposite esercitazioni da parte di tutti gli enti e delle strutture interessati, al fine di testarne l'efficacia sul territorio. Tali indirizzi devono essere recepiti dai Comuni nei rispettivi piani di emergenza comunali. Approvato, su proposta dell'assessore Mauro Febbo un protocollo d'intesa con le Camere di Commercio dei capoluoghi abruzzesi con l'obiettivo di fornire servizi in favore degli operatori turistici. L'intesa consente di rafforzare la collaborazione e realizzare congiuntamente azioni di promozione turistica. Approvato anche lo schema di accordo di programma tra il ministero Beni culturali e la Regione Abruzzo per i progetti di attività culturali nei territori regionali interessati dagli eventi sismici del 24 agosto 2016. Si tratta, nello specifico, di spettacoli dal vivo. Con Decreto ministeriale sono state assegnate risorse per attività culturali nei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria. Per l'Abruzzo lo stanziamento è pari a 290mila euro. Istituito un Tavolo tecnico del Turismo, composto da varie figure pubbliche e private, rappresentanti della Regione e di varie istituzioni e associazioni. Con il Piano strategico del turismo, infatti, la Regione si è dotata di un importante strumento di programmazione triennale con le linee di sviluppo del turismo in Abruzzo e con obiettivi strategici di promozione dell'offerta turistica abruzzese. Costituito, su proposta dell'assessore Guido Quintino Liris, l'Organismo paritetico per l'Innovazione composto da componenti per la parte pubblica e per la parte sindacale. Tale organismo ha la finalità di coinvolgimento partecipativo delleorganizzazioni sindacali. Costituisce una opportunità per attivare stabilmente relazioni aperte e collaborative su progetti di organizzazione e innovazione e di miglioramento dei servizi, al fine di formulare proposte all'amministrazione regionale o alle parti negoziali della contrattazione integrativa. (Segue)