Abruzzo, D'Alfonso a Centinaio: burocrazia uccide nostre aziende

Xab

Pescara, 5 ago. (askanews) - "In Abruzzo, ed in particolar modo nelle aree dell'entroterra abruzzese, il settore primario assume un ruolo fondamentale nel rilancio dello sviluppo economico regionale. I ritardi nei pagamenti dei fondi relativi alle misure per il biologico e miglioramento dei pascoli e prati pascolo del PSR da parte di AGEA, la società che provvede all'erogazione dei premi e dei sostegni in agricoltura, sta togliendo la linfa vitale a tutto il comparto agropastorale che in attesa che si sblocchi questa situazione è costretto a rivolgersi al sistema creditizio per l'accesso al credito per assolvere agli impegni nei confronti dei fornitori e dipendenti". Lo dichiara il senatore del Pd Luciano D'Alfonso che, sui ritardi nell'erogazione dei fondi all'agricoltura da parte di Agea, ha presentato una interrogazione al Ministro delle politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, Gian Marco Centinaio. "I ritardi nei pagamenti - si legge nell'interrogazione - sono attribuibili, nella maggior parte dei casi, a problematiche manifestatesi nel corso delle verifiche informatiche delle domande redatte nella ced "forma grafica" che Ageaha messo in atto per determinare i pagamenti ad istruttoria automatizzata". Per tali ragioni D'Alfonso chiede al Ministro Centinaio "Cosa intende fare il governo per sbloccare i ritardi tecnici di Agea in merito alla determinazione dei pagamenti alle imprese agricole e aziende del biologico abruzzesi e quali provvedimenti intende attuare per accelerare l'erogazione dei pagamenti relativi alle misure 'a superficie' del programma di Sviluppo Rurale".