Abruzzo, Domenico Roselli nuovo direttore Coldiretti L'Aquila

Xab

L'Aquila, 1 ago. (askanews) - Cambio di vertice alla Coldiretti L'Aquila. Domenico Roselli, 49 anni, è il nuovo direttore della federazione provinciale nominato questa mattina dal consiglio direttivo che ha inaugurato così un nuovo percorso per la principale organizzazione agricola a livello nazionale e regionale. Roselli, di origini pugliesi, sposato con due figli, è vissuto tra Milano e Roma con incarichi in Coldiretti soprattutto nel Sud Italia con particolare riferimento alle regioni Sicilia, Puglia, Campania e Calabria, dalla quale proviene. "Sono emozionato ed entusiasta per questa nuova ed importante esperienza - ha detto Roselli presentandosi ai dirigenti aquilani - ma anche consapevole che c'è tanto da fare. E la prima cosa sarà la conoscenza del territorio e delle persone da cui scaturiranno le nuove e giuste sinergie per un percorso mirato alla realizzazione di filiere - piccole e grandi - a beneficio delle aziende agricole". Le parole d'ordine del nuovo direttore sono: "contaminazione" e conoscenza. "Per rappresentare un territorio - aggiunge Roselli - è necessario imparare a conoscerlo e a riconoscerlo attraverso le persone, le aziende e le eccellenze che esprime. La provincia dell'Aquila è ricca di potenzialità da far conoscere adeguatamente anche rafforzando il ruolo di Coldiretti e del suo progetto economico. Sono quindi molteplici le sfide che ci attendono e che dovremo affrontare con determinazione e velocità". Il presidente della Coldiretti L'Aquila, Angelo Giommo, a nome del Consiglio Direttivo della federazione provinciale e alla presenza del direttore regionale di Coldiretti Abruzzo Giulio Federici nonché di Antonio Biso e di Alessandro Fedi dell'Area Organizzazione della Confederazione nazionale Coldiretti, ha porto il più sincero benvenuto al nuovo direttore, sottolineando l'intenzione di "potenziare il lavoro intrapreso a tutela degli imprenditori agricoli aquilani e dei cittadini-consumatori".