Abruzzo, Febbo: riapriremo Palazzo Portoghesi a Sulmona

Xab

L'Aquila, 4 feb. (askanews) - E' stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Abruzzo (Bura) di mercoledì scorso 29 gennaio il bando relativo alla vendita dell'immobile di Sulmona (ex sede della formazione professionale) i cui proventi saranno interamente vincolati alla ristrutturazione di Palazzo Portoghesi che ospitava l'Agenzia di Promozione Culturale, chiuso a seguito della verifica di vulnerabilità statica e sismica. A comunicarlo è l'assessore alla Cultura Mauro Febbo secondo cui "questo governo regionale lavora in maniera spedita affinché Palazzo Portoghesi di Sulmona torni ad essere, in tempi ragionevoli, sede dell'Agenzia Culturale attraverso la piena agibilità degli spazi culturali che contava una presenza costante di migliaia di utenti tra studenti, ricercatori, studiosi e associazioni. Come già dichiarato, - prosegue Febbo - la città di Sulmona rappresenta un ruolo fondamentale per le politiche culturali che la Regione Abruzzo intende sviluppare e promuovere e palazzo Portoghesi riveste, in questo scenario, un punto strategico. Infatti, lo storico palazzo Portoghesi deve tornare al più presto ad essere funzionale per la sistemazione dell'Agenzia di promozione culturale (Apc), dell'annessa Biblioteca regionale e del Centro regionale Beni culturali di Sulmona. Personalmente - aggiunge Febbo - sono ben informato di quanto Palazzo Portoghesi rappresenti per la Città di Sulmona un presidio territoriale indispensabile e fondamentale di cultura, di storia, di tradizione e di socialità. Dalla vendita dell'immobile che ospitava la formazione professionale, la Regione punta a ricavare circa 550 mila euro per poi far partire immediatamente i lavori programmati. Oggi, - conclude Mauro Febbo - in attesa di riaprire gli spazi e gli uffici presso palazzo Portoghesi, la Regione Abruzzo è impegnata nel portare avanti i progetti di promozione culturale già pianificati per la città di Sulmona. La settimana prossima saremo presenti alla Bit di Milano con uno spazio dedicato ed esclusivo alla 'Madonna che Scappa' nell'ambito dell'offerta turistica sulla Settimana Santa in Abruzzo promuovendo i punti di interesse ed i luoghi turistici di tutta la Valle Peligna".