Abruzzo, Febbo: su b&b Tar conferma legittimità nostro operato

Xab

L'Aquila, 21 nov. (askanews) - "Il Tribunale Amministrativo Regionale per l'Abruzzo ha respinto e dichiarato inammissibile la richiesta di sospensione della delibera di Giunta regionale numero 307, avanzata dall'associazione Abruzzo BNB, riconoscendo la legittimità degli atti da noi approvati e la correttezza delle modifiche apportate in relazione alla semplificazioni per la somministrazione della prima colazione nelle strutture ricettive turistiche di Bed&Breakfast". A dichiararlo è l'assessore al Turismo, Mauro Febbo, all'indomani della Camera di consiglio, svoltasi nel corso della quale la Regione ha argomentato le proprie ragioni. Ricordo - spiega Febbo - come la Delibera 307, approvata dalla Giunta regionale, il 3 giugno scorso fosse stata sospesa a seguito del ricorso avanzato dall'associazione Abruzzo BNB. Adesso, invece, le nuove regole potranno essere adottate anche alla luce di questo pronunciamento che riconosce la bontà del nostro provvedimento in cui non sussistono i connotati della gravità ed irreparabilità come era stato prospettato dal ricorrente. Infatti, con la delibera n.307, - ha concluso l'assesore - abbiamo prodotto importanti semplificazioni e definito gli indirizzi per la somministrazione della prima colazione permettendo a tutte le attività di B&B operanti di adeguarsi entro il 31 ottobre".