Abruzzo, Marsilio in riunione con i sindacati

Xab

Pescara, 31 ott. (askanews) - Il presidente della Giunta regionale dell'Abruzzo, Marco Marsilio, ha presieduto, questo pomeriggio, a Pescara, nella sede della Regione di piazza Unione, la prima riunione della Cabina di Regia sullo Sviluppo con i vertici regionali delle categorie produttive dell'industria, del commercio e dell'artigianato e con quelli delle organizzazioni sindacali. Un tavolo di lavoro "apicale" al quale hanno preso parte anche l'assessore alle Attività produttive, Mauro Febbo, e la direttrice generale della Giunta regionale, Barbara Morgante. Diverse le tematiche al centro del confronto: dalla nuova Programmazione 2021-27 dei fondi comunitari alla grave crisi economica che colpisce le piccole e medie imprese, dalle scadenze del prossimo Bilancio regionale al Documento di economia e Finanza, dalla cruciale partita delle infrastrutture al nodo del riequilibrio territoriale tra costa ed aree interne. Il presidente Marsilio, supportato dall'assessore Febbo e dalla direttrice generale Morgante, proprio in considerazione delle critiità che interessano settori molto diversi tra loro, ha confermato la volontà di far insediare tavoli tematici che saranno attivati dagli assessori e che si riuniranno con una certa assiduità mentre la Cabina di regia generale sullo Sviluppo, dove troverà spazio una sintesi delle varie priorità, si riunirà con cadenza trimestrale. "Stiamo sviluppando le politiche che abbiamo annunciato nel nostro programma di governo - ha detto Marsilio in apertura di confronto - mi riferisco, in particolare, alla connettività dei collegamenti infrastrutturali che rappresenta il punto debole più evidente del nostro territorio. Del resto, - ha aggiunto - riteniamo che gran parte dello squilibrio esistente tra aree interne e costa sia dovuto proprio al deficit di collegamenti. Ecco perchè vorremmo incidere su questo aspetto attravreso una politica complessiva sulle infrastrutture. Il tema della portualità, in questo contesto, - ha continuato - assume un ruolo centrale, dal momento che il sistema è connesso al resto della rete logistica e trasportistica. A tal proposito, - ha annunciato Marsilio - stiamo ricucendo il rapporto con l'Autorità portuale di Ancona che si era logorato abbastanza". Proprio ieri, l'Aurorità portuale ha approvato un programma triennale delle opere che verrà presentato a breve e che, a giudizio del Presidente, testimonia come un'attenzione tale per lo sviluppo del sistema dei porti abruzzesi non si sia mai vista in precedenza. "Nello specifico, - ha aggiunto Marsilio - grazie alla fattiva collaborazione della Camera di Commercio di Chieti-Pescara, stiamo lavorando ad un protocollo in cui viene ribadita l'importanza strategica dello sviluppo della trasverslità tirrenico-adriatrica insieme al potenziamento della dorsale adriatica sulla quale, peraltro, ci sono investimenti più avanzati. Inoltre, abbiamo formalizzato come Regione all'Unione europea la necessità di un aggiornamento delle Reti TEN-T in relazione soprattutto al potenziamanto dei Corridoi europei che passano per l'Abruzzo".