Abruzzo, Marsilio: snellire procedure per la ricostruzione

Xab

Teramo, 4 set. (askanews) - "Un confronto importante quello di oggi per stabilire, con i sindaci, le modalità migliori di allocazione del personale e renderlo più efficiente e adeguato alle necessità effettive del territorio". Il presidente della Giunta regionale dell'Abruzzo ,Marco Marsilio, è intervenuto oggi, a Teramo , nel corso della riunione del comitato istituzionale per la ricostruzione, riunito per decidere sull'utilizzo delle nuove professionalità assegnate, alla presenza del direttore dell'Ufficio per la ricostruzione, Vincenzo Rivera, di sindaci, parlamentari, consiglieri regionali e altre autorità. Un compito che spetta in autonomia a ciascuna regione in base alle specificità dei problemi rilevati. "La necessità che noi abbiamo sollevato al governo nazionale - ha aggiunto Marsilio - è stata quella di personale adeguato perché oggi la complessità delle procedure di gara, delle pratiche anticorruzione, delle progettazioni, dell'esecuzione dei lavori etc., è tale che il personale a disposizione, in base alla prima assegnazione, non era sufficiente e adeguato per far fronte alla mole di lavoro. Parliamo di migliaia di pratiche che devono essere esaminate e smaltite. Un lavoro enorme - ha detto Marsilio - che necessita di risorse professionali oltre che economiche adeguate. Abbiamo ottenuto così un importante riconoscimento del fabbisogno della Regione Abruzzo che fino a quel momento era sottostimato. Un significativo passo avanti che non risolve però tutti i problemi. Occorrono una semplificazione normativa, assunzione di personale qualificato in numero adeguato ai fabbisogni e una legge organica che permetta di agire senza confusione e incertezze interpretative"'.