Abruzzo, muore amatissimo parrucchiere dopo degenza per coronavirus

·1 minuto per la lettura
covid parrucchiere morto penne
covid parrucchiere morto penne

Il piccolo paese di Penne (Pescara) piange la scomparsa di Franco Paolini, storico parrucchiere morto a causa del covid. Per oltre 50 anni ha svolto la sua professione con passione, diventando un riferimento per la comunità intera. Si sfiorano quota 100 positivi in città, ma riparte la campagna vaccinale.

Penne, morto di covid storico parrucchiere

Il covid ha colpito anche la comunità di Penne (Pescara), che piange la scomparsa di Franco Paolini, parrucchiere amatissimo del paese morto all’età di 70 anni. Per oltre 50 anni ha svolto impeccabilmente e con tanta passione la sua professione, diventando un punto di riferimento per tutta la comunità. Una passione che Franco ha trasmesso anche alle figlie Adele, Daniela e Federica, dando vita a un centro estetico.

Franco Paolini è la 25esima vittima dall’inizio della pandemia nel paese abruzzese, che a un anno di distanza continua a vivere nella paura. La situazione a Penne infatti è di “sorveglianza particolare” come definita dalla autorità sanitarie, sulla base dell’ordinanza emanata dal presidente della Regione Marco Marsilio lo scorso 12 marzo 2021.

Al momento secondo i dati raccolti dalle asl locali, i positivi sfiorano quota 100. Dal comune di Pescara fanno sapere che le informazioni non sarebbero del tutto complete. Le fasi di aggiornamento dei dati avviene dopo molti giorni, quindi il numero dei guariti non avviene in tempo reale.

In ogni caso, dopo lo stop impartito per Astrazeneca, la campagna vaccinale riparte a contrada Campetto, dove riprenderà a pieno ritmo a partire da lunedì 22 marzo 2021.