Abruzzo, ok a riqualificazione area stazione ferroviaria Pescara

Xab
·1 minuto per la lettura

Pescara, 3 nov. (askanews) - E' stato firmato oggi l'accordo tra il Comune di Pescara e la Regione Abruzzo per l'attuazione dell'intervento di riqualificazione dell'area urbana del parcheggio antistante la nuova stazione ferroviaria. Un intervento atteso da oltre 30 anni. L'accordo prevede una rimodulazione di fondi, che passeranno da 12 milioni di euro a 15,9 milioni di euro, e l'avvio, entro la fine dell'anno, delle procedure di appalto in concessione. Per la firma, nella sala consiliare del Comune, erano presenti il sindaco Carlo Masci e il presidente Marco Marsilio. "Si è discusso molto sul destino di quest'area, è arrivato ora il momento di realizzare l'opera pubblica, e sono onorato di aver sottoscritto l'accordo che avvierà la partenza reale delle procedure di gara - ha detto il presidente Marco Marsilio -. Abbiamo dimostrato nei fatti che non c'è stato nessun disimpegno di fondi o scippi. Con la firma avvenuta oggi abbiamo avviato invece un percorso che porterà alla riqualificazione di un'area che considero strategica per la città di Pescara". Sulle polemiche dei giorni scorsi, alimentate sul destino dei fondi, il presidente Marco Marsilio è chiaro: "Non abbiamo distratto risorse - osserva -. Grazie a un accordo con il Ministro Provenzano, sottoscritto lo scorso 16 luglio, abbiamo recuperato i fondi non solo per aiutare e sostenere i settori che oggi soffrono a causa dell'emergenza epidemiologica, ma - conclude il presidente Marsilio - abbiamo rimodulato gli interventi che saranno inseriti nel nuovo ciclo di programmazione 2021-2027, salvaguardando le progettazioni".