Abruzzo, proposta di legge del centrosinistra su ludopatia

Xab

Pescara, 11 nov. (askanews) - Presentato nella sala 'Corradino D'Ascanio' del Consiglio regionale dell'Abruzzo a Pescara il disegno di legge contro la diffusione del gioco d'azzardo in Abruzzo a firma dei consiglieri del centrosinistra in Regione: Legnini presidente, PD e Abruzzo in Comune. Si tratta di una legge di sistema che si pone l'obiettivo di combattere in modo incisivo la patologia del "Gioco d'Azzardo Patologico" attraverso la costituzione di una rete territoriale, interventi mirati e un'ampia ed efficace azione di prevenzione. Presenti i consiglieri Giovanni Legnini, Silvio Paolucci e Antonio Blasioli. "Il disegno nasce per colmare un vero e proprio vuoto normativo perché la patologia diventa centrale - illustra il capogruppo Pd Silvio Paolucci - Perché oggi la disciplina nazionale prevede la sola tutela dei luoghi sensibili, imponendo alle sale gioco una distanza minima di 300 metri per avere l'autorizzazione, a partire dal 1 gennaio 2021. Noi invece riteniamo che si debba fare di più per affrontare il problema: non a caso durante il governo di centrosinistra in Regione abbiamo deliberato un piano di azione che conteneva per la prima volta attività di prevenzione da gioco d'azzardo patologico. La proposta contiene la prima legge di sistema, che mette insieme tutti gli enti che possono affrontare il problema in tutti i suoi aspetti: Regione, Comuni, Asl, scuole e Ufficio scolastico regionale, presidi sanitari, volontari, pazienti e famiglie. Ogni anno tutti questi soggetti sono coinvolti sulla prevenzione, terapia e cura e ogni anno la Regione dispone un Piano d'azione che sottopone al Consiglio regionale perché lo approvi e alla Commissione competente presenta tutte le attività possibili e necessarie. I piani sono diversi: divulgazione, intervento, prevenzione e cura. E' previsto anche il coinvolgimento degli esercenti con un marchio "no slot" da affiggere nelle proprie attività e un'attività annuale di divulgazione con una giornata dedicata al GAP e a tutti i suoi aspetti". "Siamo pronti a lavorare perché il testo venga approvato al più presto - precisa Paolucci - la possibilità c'è, perché il GAP è entrato nei LEA e le attività che mettiamo in campo vengono garantite dal Fondo Sanitario nazionale. Chiediamo alla maggioranza di poter condividere il cammino, anche perché so che nelle prossime ore presenteranno una normativa relativa al GAP, ma siamo aperti alla redazione di un testo unico perché è necessario arrivare a una normativa al più presto". "Il disegno di legge affronta un'emergenza e va rapidamente iscritto all'ordine del giorno del Consiglio - sottolinea Giovanni Legnini". Questo perché l'Abruzzo ha un triste primato, quello di essere la prima regione italiana per gioco d'azzardo. Ammonta a 2.035 euro la spesa procapite l'anno; Pescara ha il primato assoluto nella regione; l'Aquila ha il primato di maggior densità di presenza di slot per abitante (1 ogni 83 persone)".