Abruzzo, Rigopiano accolta richiesta riunione procedimenti

(Segue)

Pescara, 17 ott. (askanews) - Prima udienza preliminare al Tribunale di Pescara per il processo sul presunto depistaggio della prefettura pescarese delle richieste di aiuto dall'Hotel Rigopiano ed è stata accolta la richiesta di riunione dei due procedimenti che riguardano latragedia dell'Hotel Rigopiano di Farindola (Pescara) spazzato via da una valanga il 18 gennaio 2017, quando morirono 29 persone.

Il Giudice dell'udienza preliminare Antonella Di Carlo ha disposto l'accorpamento (e dell'inchiesta madre è di quella relativa al presunto depistaggio) e ha trasmesso gli atti al Presidente del Tribunale per i provvedimenti conseguenti, di cui sarà data lettura nell'udienza del prossimo 31 ottobre, quando sarà eventualmente designato il giudice unico. Inoltre, alcune parti offese hanno avanzato le richieste di costituzione di parte civile, così come hanno fatto i legali di Ilario Lacchetta, sindaco di Farindola, e di Enrico Colangeli, tecnico comunale, entrambi imputati nell'inchiesta principale.