Abruzzo vertenza Sam, Febbo: due aziende in ballo per Denso

Xab

Chieti, 29 ott. (askanews) - Sono due le aziende che avrebbero tutti i requisiti tecnici per acquisire la commessa della fabbrica ex Sam per conto della Denso. È quanto emerso dalla riunione che nel pomeriggio di oggi l'assessore alle Attività produttive della Regione Abruzzo, Mauro Febbo, ha presieduto con i rappresentanti della Denso, della ex Sam di San Salvo (Chieti) e dei lavoratori, alla presenza peraltro del sindaco di San Salvo, Tiziana Magnacca. "C'eravamo lasciati due settimane fa - ha esordito l'assessore Febbo - con la dichiarazione della Denso di confermare all'esterno le lavorazioni che erano della Sam in modo da agevolare l'ingresso di nuove aziende e favorire la rioccupazione dei 23 dipendenti della società in liquidazione. Oggi abbiamo fatto un passo in avanti perché la Denso ha detto che delle tre aziende che hanno manifestato la volontà di prendere la commessa dell'ex Sam, due avrebbero tutte le carte in regola per andare avanti. In sostanza, due aziende potrebbero essere validate dalla Denso". Il via libera tecnico alle nuove aziende apre nuovi spiragli per la vertenza. "Pur adottando tutte la necessarie cautele - ha detto l'assessore alle Attività produttive - la ricollocazione dei lavoratori appare più alla portata. Secondo quanto ha riferito Denso, l'azienda ora chiederà formalmente un'offerta commerciale alle due imprese individuate e in base a propri criteri deciderà a chi affidare la commessa. A quel punto l'azienda prescelta avrebbe tutto l'interesse ad assumere il personale dell'ex Sam che sul campo può vantare una competenza decennale". Il nodo da sciogliere, semmai, riguarda i tempi di completamento del percorso individuato. "Denso ha parlato di 4/6 mesi, con procedure di validazione e scelta del contraente ben definite. Sono convinto che i tempi possono essere ridotti, tutto a vantaggio dei 23 lavoratori rimasti fuori dal ciclo produttivo ma con un'esperienza lavorativa veramente unica per il territorio". Prossimo incontro fissato al prossimo 18 dicembre.