Abusa sessualmente di una ragazzina di 13 anni: arrestato 37enne

violenza

La ragazzina di 13 anni protagonista delle violenza era scomparsa da casa da alcuni giorni. La madre non avendo sue notizie aveva denunciato l’accaduto alla Questura di Trieste. Una conoscente dell’allora 13enne aveva visto la ragazzina alla fermata dell’autobus con uno sconosciuto. Da lì sono iniziate le violenze. Un uomo italiano di 37 anni avrebbe abusato della ragazzina di 13 per tre anni. Da quanto si apprende, però, l’aggressore è stato arrestato e dovrà espiare una pena di 9 anni.

Abusi su ragazzina di 13 anni

Nel 2016 la ragazzina di 13 anni scomparve improvvisamente da casa portando con se il bancomat della madre e la carta di credito. La donna denunciò il fatto accaduto alla Questura di Trieste e una serie di indagini fecero ipotizzare che un uomo di 37 anni l’avesse adescata. Infatti, la ragazzina era stata avvistata da una conoscente mano nella mano a uno sconosciuto alla fermata dell’autobus. Inoltre, sul suo telefono cellulare sarebbero spuntati dei messaggi inequivocabili. Si iniziò a indagare sul caso ipotizzando che i due avessero una relazione. Ma alla fine emerse come il 37enne avesse in realtà abusato sessualmente della giovanissima.

Un ulteriore indizio rivelò che la sera stessa della scomparsa, l’uomo di 37 anni si recò all’ospedale. In quello stesso istante venne visto insieme alla ragazzina che era scomparsa da pochissime ore. Qualche tempo dopo una Volante rintracciò l’uomo. La ragazzina, quindi, venne riportata ai genitori, mentre il 37enne venne indagato a piede libero per i reati di adescamento di minore e atti sessuali con minorenne. Ora dovrà scontare una condanna di nove anni.