Abusarono di 34 minori in campeggio, condannati a 12 e 13 anni

webinfo@adnkronos.com

I due uomini che hanno confessato di avere abusato nell'arco di più anni di almeno 34 minori ospiti di un campeggio, sono stati condannati a 12 e 13 anni di carcere. Andreas V, 56 anni, è stato giudicato colpevole di almeno 200 casi di abusi e ha ricevuto una condanna a 13 anni. L'altro imputato, il 34enne Matio S, è stato giudicato colpevole di almeno 50 casi di abusi e condannato a 12 anni di carcere.  

Gli abusi avvenivano nell'alloggio di Andreas V, nel campeggio di Eichwald, nei pressi della città di Luegde, nella Germania nord-occidentale. Mario S abusava invece delle sue vittime nel suo appartamento nella vicina Steinheim, prima di iniziare nel 1999 gli abusi anche nel campeggio di Luegde. Entrambi gli uomini erano soliti filmare i loro atti, fornendo così alla polizia una vasta mole di materiale per incriminarli. 

Un terzo uomo, un 49enne della Bassa Sassonia, era stato condannato a luglio a due anni con la condizionale, per avere assistito in streaming agli abusi compiuti su uno dei minori.