Abusi contro ragazza: arrestato operaio di 26 anni

abusi contro la ragazza

Un operaio di 26 anni di origine ucraina avrebbe violentato una ragazza mentre si trova in auto con lei in un luogo appartato a Forlì, in Romagna. La violenza risalirebbe all’inizio del mese di Ottobre del 2019, mentre l’arresto è stato effettuato dalla Polizia lo scorso venerdì 25 Ottobre.

In base a quanto denunciato dalla ragazza, coetanea e connazionale dell’aggressore, la violenza sarebbe scattata mentre i due si trovavano appartati in auto nei pressi del parcheggio di un parco. I due si trovavano lì per avere un rapporto consenziente. Improvvisamente, sempre secondo quanto raccontato dalla vittima, il ventiseienne avrebbe cambiamento notevolmente il suo atteggiamento, diventando più aggressivo. Il ragazzo avrebbe quindi iniziato a picchiarla, costringendola con la forza ad avere un ulteriore rapporto. La ragazza avrebbe riportato delle lesioni.

Abusi contro ragazza: arrestato

Dopo qualche giorno dall’episodio, la giovane donna avrebbe trovato il coraggio di confidarsi con coi familiari. In seguito, si sarebbe recata al pronto soccorso, per poter ricevere tutte le cure del caso, e dai Carabinieri per denunciare l’accaduto. Del ragazzo che l’avrebbe violentata conosceva solo il nome.

I militari della stazione di Ronco hanno iniziato le indagini, attivando immediatamente la procedura del cosiddetto codice rosso a tutela delle vittime di violenza. Dopo alcune settimane dall’episodio, l’operaio è stato individuato e la magistratura ha emesso il provvedimento di custodia cautelare in carcere. Questo è il primo caso di codice rosso che si verifica nella città di Forlì.