Abusi in oratorio: arrestati tre uomini che adescavano ragazzini

Abusi su minori oratorio

L’episodio si è verificato a Roma. Tre uomini sono stati arrestati per adescamento di ragazzini in oratorio e conseguenti abusi nei loro confronti. Si trovano ora agli arresti domiciliari.

Abusi su minori in oratorio

All’epoca avevano 10 e 15 anni e per sei anni, dal 2012 al 2018, sono stati vittime di abusi. In base alla ricostruzione degli inquirenti, uno degli arrestati si recava nell’oratorio in zona San Paolo per conquistare simpatia e fiducia dei ragazzini. Dunque li conduceva nella sua abitazione e in quella degli altri due uomini indagati.

Qui avevano inizio le violenze. I tre uomini avrebbero infatti abusato sessualmente dei giovani anche per quattro volte in una settimana. Al termine dei rapporti consegnavano loro delle somme in denaro. Gli inquirenti hanno affermato che le promesse di tipo economico facevano leva sulla situazione di indigenza in cui i due versavano.

E hanno aggiunto che l’aspetto rassicurante dei tre adulti, dovuto all’età, li ha resi ai loro occhi persone affidabili. Altri soldi sarebbero poi stati consegnati anche recentemente ai ragazzini per spingerli a non sporgere denuncia.

Hanno condotto le indagini i magistrati del Gruppo Antiviolenza della Procura di Roma. Dopo aver ottenuto le prove necessarie, i poliziotti della IV Sezione della Squadra Mobile della capitale, specializzata in reati di violenza di genere, hanno disposto le tre misure cautelari. A coordinare le operazioni sono state l’aggiunto Maria Monteleone e il pm Eleonora Fini. Gli uomini, di età compresa tra 65 e 85 anni, sono ora agli arresti domiciliari.