Abusi sessuali durante equitazione, domiciliari per titolare maneggio

webinfo@adnkronos.com

Avrebbe abusato sessualmente di sette ragazze minorenni durante le lezioni di equitazione. Per questo, il titolare di un maneggio della provincia di Caserta, è stato raggiunto oggi da un provvedimento cautelare di arresti domiciliari per violenza sessuale pluriaggravata e continuata.  

Il gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) ha firmato il provvedimento su richiesta della locale Procura della Repubblica dopo la segnalazione da parte di una nota Onlus casertana che riportava la richiesta di aiuto da parte di un'allieva del maneggio. La ragazzina, infatti,  aveva raccontato di essere vittima di abusi da tempo da parte del proprietario della struttura, peraltro istruttore di equitazione.  

L'uomo, secondo le indagini degli agenti della Squadra Mobile di Caserta, avrebbe costretto per anni le ragazzine a subire abusi come palpeggiamenti, strofinamenti e baci forzati. Nell'abitazione dell'imprenditore è stato anche sequestrato un fucile da caccia legalmente detenuto.