Abusi su bimba di 5 anni a Salerno: indagati genitori e fratellastro

abusi bimba salerno

Un’intera famiglia di Salerno (padre, madre ma anche il fratellasto e sua moglie) sono indagati per abusi sua una bimba di soli 5 anni. Violenza sessuale aggravata e maltrattamenti: questi i reati imputati ai parenti della giovanissima vittima. I quattro sono stati arrestati nel mese di gennaio 2019 in seguito ad anni d’indagini. L’operazione è stata effettuata dai Carabinieri della compagnia di Salerno in collaborazione con quelli di Amalfi e di Nocera Inferiore. Il padre della piccola, un uomo di 62 anni, si trova in carcere. Nei confronti degli altri tre indagati la Procura di Salerno ha disposto, invece, la custodia agli arresti domiciliare.

Salerno, abusi su bimba di 5 anni

Gli abusi sessuali sarebbero iniziati in tenera età, quando la bimba non aveva più di cinque anni. I primi controlli dei magistrati sulla situazione famigliare della piccola risalgono al 2017 e avevano come focus principale i presunti maltrattamenti. Col proseguire delle indagini si è andato delineando un quadro sempre più grave e degradante. Una casa degli orrori nella quale la piccola, malnutrita, era costretta a occuparsi delle faccende domestiche e della sorellina minore. Oltre a questo, la bimba è stata picchiata e abusata sessualmente dai genitori, dal fratellastro e dalla moglie.

La famiglia purtroppo è spesso il primo ambiente nel quale i minori subiscono violenze, come nel caso della bimba di 8 anni abusata dal nonno in Australia. Il caso risale al maggio del 2019, quando un uomo di 73 anni è stato arrestato a Perth e riconosciuto colpevole di 20 accuse di violenza sessuale.