Abusivismo edilizio a Cefalù, sequestrato un immobile

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Palermo, 31 ago. (askanews) - I Carabinieri di Cefalù, insieme a personale della Capitaneria di Porto e dell'Ufficio Tecnico Comunale, hanno posto sotto sequestro un'abitazione in contrada "Kalura" e denunciato a piede libero un 85enne.

I militari hanno verificato che l'indagato ha realizzato l'abitazione - adibita ad attività ricettiva - in totale assenza di autorizzazioni, su un'area demaniale marittima sottoposta a vincoli paesaggistici e sismici, nello specifico su di una scogliera prospiciente il mare.

Sono stati anche rilevati tre terrazzamenti in cemento edificati sulla stessa roccia per una superficie complessiva di circa 150 mq, dei quali il più esteso posto a livello del mare, a totale copertura delle rocce affioranti dall'acqua.

L'uomo deve rispondere di esecuzione di opere in zona tutelata dal vincolo paesaggistico, di lavori edili in località sismica senza la preventiva autorizzazione dell'ufficio del genio civile, esecuzione di opere a distanza inferiore di 150 metri dalla battigia e distruzione o deturpamento di bellezze naturali.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli