"Accerchiato il nostro bus. Una cosa mai vista". La denuncia di Joe Biden

·1 minuto per la lettura

AGI - Il candidato democratico alla presidenza degli Stati Uniti, Joe Biden, ha denunciato l'aggressione - sotto forma di intimidazione - a un bus della sua campagna elettorale da parte di alcuni fan del presidente americano, Donald Trump, su un'autostrada in Texas. Un accaduto grave su cui l'Fbi ha aperto un'indagine.

"Non abbiamo mai visto nulla del genere, o almeno non abbiamo mai avuto un presidente che pensasse fosse una cosa positiva", ha detto Biden ai fan a Filadelfia. Il candidato democratico ha aggiunto che il figlio del presidente, Donald Trump Jr., ha realizzato un video in cui ha incoraggiato i seguaci di suo padre a "continuare così" e a scoprire dove si trovi Kamala Harris e salutarla allo stesso modo. "Siamo molto meglio di cosi'", ha evidenziato Biden.

Durante un comizio nel Michigan, Trump ha accolto l'azione e ha sostenuto che i manifestanti in Texas stavano cercando di "proteggere" l'autobus Biden. Si è poi scagliato contro le indagini su Twitter, insistendo sul fatto che "questi patrioti non hanno fatto nulla di male".

"Invece, l'Fbi e la Giustizia dovrebbero indagare su terroristi, anarchici e agitatori dell'Antifa, che sono la' fuori a bruciare le nostre città governate dai democratici e a colpire la nostra gente", ha aggiunto.