Accesso all'Università, i medici chiedono più programmazione>

Rivedere le modalità di accesso a Medicina, superando il classico test e prevedendo un percorso che, a partire dagli ultimi anni delle superiori, aiuti a comprendere la propria vocazione. Senza rinunciare a una corretta programmazione. È la proposta del presidente della Fnomceo, Filippo Anelli. sat/gtr