**Acciaio: Benaglia, 'rallenta domanda, attenti a occupazione'**

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 12 mag. – (Adnkronos) – Per il settore siderurgico "in queste ultime due settimane la tensione sui costi si sta attenuando per un certo rallentamento della domanda di acciaio" che "ci preoccupa perché indica un rallentamento dell'industria manifatturiera e questo potrebbe creare una situazione di difficoltà occupazionale". Lo spiega all'Adnkronos Roberto Benaglia, segretario generale di Fim Cisl auspicando che "la situazione si assesti" ma anche ribadendo la necessità di "garantire le forniture" messe a dura prova anche dalla guerra in Ucraina "e organizzare una filiera produttiva messa sotto forte stress".

Complessivamente, osserva, "la domanda di acciaio resta forte ma speriamo non ci siano conseguenze occupazionali importanti". Ricordando di avere "sollecitato l'attenzione del governo" Benaglia spiega come "rispetto al primo mese di conflitto non abbiamo visto un peggioramento delle condizioni occupazionali, a iniziare dalla Cig". Ma se è positivo che "l'industria siderurgica non sia franata anzi stia reggendo, bisogna comunque normalizzare i processi, perché nel settore si lavora a condizioni insostenibili nel lungo periodo" conclude.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli