Accoltella alla gola l'amico durante litigio, arrestato a Bracciano

Red/Cro/Bla

Roma, 9 set. (askanews) - La notte tra venerdì e sabato, sotto l'effetto di stupefacenti e a seguito di un banale litigio, ha più volte accoltellato in zone vitali l'amico convivente con un grosso coltello da cucina per poi fuggire e cercare rifugio nell'abitazione di un'ignara famiglia. Per questo motivo, un 27enne del posto con precedenti è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio.

La vittima, lasciata in un lago di sangue ed esamine nell'appartamento, è stata soccorsa da alcuni vicini - attirati dalle sue grida d'aiuto - e subito accompagnata nell'Ospedale di Bracciano, ove è tuttora ricoverata in prognosi riservata.

(segue)