Accoltella la ex e ferisce un uomo: arrestato operaio 26enne

accoltella ex

È stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio il 26enne pregiudicato che nella serata di lunedì aveva accoltellato la ex compagna alla gola dove una lite furibonda. I fatti sono avvenuti a Busto Garolfo, nel milanese, e alla discussione avrebbe preso parte anche un secondo uomo, il nuovo partner della donna, che ha tentato di difenderla. La rissa è avvenuta per strada, davanti ai passanti e ad un panetterie 48enne che è intervenuto per sedare gli animi. Le condizioni di quest’ultimo sono gravi ed è sotto il costante monitoraggio dei medici. È stato sottoposto ad un delicato intervento al cranio: è stato infatti spinto per terra e ha battuto violentemente la testa.

Accoltella la ex, arrestato

Restano gravissime le condizioni del panettiere ferito nella rissa avvenuta lunedì sera a Busto Garolfo. Una donna è stata infatti vittima, insieme al nuovo compagno, della furia dell’ex che li ha aggrediti con un coltello per strada. I Carabinieri hanno arrestato il responsabile, il quale dovrà rispondere di tentato omicidio. Stando alle prime ricostruzioni, tutto è partito da una discussione tra l’operaio, di origine tunisina, e la ex, una giovane di 24 anni che al momento era il compagnia del nuovo fidanzato. Pare che il motivo della lite fosse l’affidamento del figlio nato dalla relazione tra i due, che si era però conclusa. La lite sarebbe presto degenerata con i toni che si sono alzati e il 26enne che ha estratto il coltello.

Uomo spinto a terra: è grave

Vedendo scoppiare la rissa, un panettiere 48enne avrebbe deciso di intervenire per sedare gli animi. L’aggressore, nel frattempo, è riuscito a colpire per due volte la ex al collo, mentre il compagno di lei ha reagito tirando calci e pugni rompendo il naso all’aggressore. Il 48enne si è quindi fatto avanti, ma nella concitazione è stato spinto a terra e ha battuto con violenza la testa. Intervenuto l’elisoccorso, l’uomo è stato trasportato a Lecco in codice rosso.