Accoltellamento in un centro commerciale a Manchester: diversi feriti

accoltellamento centro commerciale manchester

Sarebbero almeno cinque le persone rimaste ferite in un accoltellamento nel centro commerciale Arndale di Manchester, nel Regno Unito. Ancora in fase di accertamento l’esatta dinamica dell’accaduto. La polizia locale ha isolato l’edificio e ha fermato con il taser l’uomo sospettato di essere il responsabile dell’aggressione.

Manchester, accoltellamento in centro commerciale

Le informazioni diffuse dalle autorità britanniche sono ancora frammentarie. Secondo quanto si apprende dai media locali, non si registrano vittime. Non si conoscono, al momento, le condizioni di salute delle persone rimaste ferite. Sul posto sono intervenute diverse ambulanze. Il presunto aggressore è un uomo di circa quarant’anni, si legge su un comunicato della polizia locale. Ancora incerte le motivazioni dell’aggressione: gli inquirenti non escludono nessuna pista, incluse quelle della criminalità comune e della violenza di strada. Sul caso indaga anche l’unità antiterrorismo. “Siamo alle prime fasi dell’indagine e stiamo cercando di mantenere una mentalità aperta sulle possibili cause. L’uomo fermato rimane in custodia per essere interrogato” ha dichiarato un portavoce delle forze dell’ordine.

Un testimone che ha assistito all’aggressione ha descritto un uomo “che correva con un coltello in mano, attaccando i passanti. Uno di loro è entrato nel mio negozio, visibilmente scosso e con una piccola escoriazione. Poco dopo, gli uomini della sicurezza hanno detto a tutti i negozianti di chiudere le porte e invitare i clienti a spostarsi nel retro”.

Pochi giorni prima, a Wallsend, una cittadina del Regno Unito, un uomo ha accoltellato una donna e il suo figlio di tre settimane. I soccorritori hanno rinvenuto le due vittime, gravemente ferite, all’interno della loro abitazione. Il 27enne sospettato dell’aggressione è stato fermato. Il neonato è deceduto nonostante il tempestivo intervento dei soccorritori.