Accoltellata mentre faceva jogging, Marta Novello si è svegliata dal coma

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
Marta Novello (Foto Web)
Marta Novello (Foto Web)

È stata svegliata dal coma farmacologico dopo due giorni nel reparto di terapia intensiva del Ca' Foncello di Treviso dove era arrivata in condizioni critiche con 27 coltellate. Marta Novello, 26 anni, aggredita da un minorenne mentre faceva jogging lungo una strada di campagna a Mogliano Veneto, ha subito chiesto di poter vedere i genitori.

La ragazza è stata operata poco dopo il ricovero per una lesione al polmone e poi una seconda volta all’addome. È stato effettuato un terzo intervento al dito della mano destra, per la lesione del tendine, che la giovane si sarebbe procurata per difendersi dal suo aguzzino. Oltre alle ferite più profonde, erano diversi i tagli al volto e in altre parti del corpo che sono stati saturati.

GUARDA ANCHE: A Siena sgominata baby gang che seminava il panico tra i coetanei

Rimane un mistero il movente che ha spinto il 15enne, ora rinchiuso nel carcere minorile di Santa Bona, ad aggredirla. L’ipotesi di un tentativo di rapina finito male sembra vacillare. La madre del minorenne, che ha cresciuto il figlio da sola con l’aiuto del fratello e dei genitori, non si spiega quanto accaduto.

Continuano le indagini per cercare un legame tra i due ragazzi. Per questo i carabinieri dell'Arma hanno sequestrato il cellulare e il portatile del 15enne.

GUARDA ANCHE: Livorno, aggrediscono agenti durante controlli anti-Covid: due feriti