Accoltellato a Napoli durante una partita di calcetto

Accoltellato
Accoltellato

Nel centro di Napoli, durante una partita di calcetto, è scoppiata una rissa. Un ragazzino di 13 anni è stato accoltellato al pube. I carabinieri stanno indagando.

Ragazzino 13enne accoltellato al pube durante una partita di calcetto

Un ragazzino di 13 anni è stato accoltellato al pube durante una partita di calcetto. La dinamica è ancora da ricostruire ma è accaduto durante una rissa tra giovanissimi. Il ragazzino non è in pericolo di vita, è stato medicato e dimesso con 8 giorni di prognosi. Intorno a mezzanotte i carabinieri hanno ricevuto la segnalazione. I sanitari dell’ospedale dei Pellegrini hanno avvisato le forze dell’ordine per un ferito arrivato al pronto soccorso. Un 13enne era stato accompagnato con una ferita al pube, ma la lama non è entrata in profondità e non ha causato lesioni gravi.

Accertamenti sulla versione del ragazzino

Al momento ci sono accertamenti in corso sulla versione del ragazzino, che non è stato in grado di indicare il nome dell’aggressore ma ha spiegato che è stato aggredito mentre assisteva ad una partita di calcetto. La rissa sarebbe iniziata tra i giocatori, per poi coinvolgere anche gli spettatori. Uno dei partecipanti ha improvvisamente tirato fuori un coltello. Per le indagini gli agenti stanno verificando anche le telecamere di sorveglianza.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli