Accordo Bracco-Guerbet per mezzo di contrasto di nuova generazione

·3 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos Salute) – Guerbet, azienda leader nell'imaging medico, e Bracco Imaging, azienda innovativa, leader nell'offerta di prodotti e soluzioni 'end-to-end' con un portafoglio completo che comprende modalità di imaging diagnostico di precisione, annunciano oggi di aver sottoscritto una collaborazione a livello globale per Gadopiclenolo, un mezzo di contrasto di nuova generazione per l’Imaging a Risonanza magnetica (Mri). Nell’ambito di questa collaborazione globale, Guerbet e Bracco Imaging commercializzeranno il prodotto in modo indipendente e con marchi distinti. Le due aziende collaboreranno anche alla produzione, oltre che alla ricerca e allo sviluppo per indicazioni future. Non verranno rese note le condizioni economiche dell'operazione.

Gadopiclenolo, un mezzo di contrasto macrociclico di nuova generazione a base di gadolinio, ad alta relassività – spiegano le due aziende in una nota – è volto a migliorare l’individuazione e la visualizzazione delle lesioni nelle scansioni a Risonanza magnetica, con dosi di gadolinio inferiori rispetto ad altri mezzi di contrasto già disponibili sul mercato. Nel marzo 2021 Guerbet ha pubblicato i risultati positivi di due studi clinici comparativi di fase III sull'efficacia diagnostica e la sicurezza di Gadopiclenolo, che utilizza una dose di gadolinio pari alla metà rispetto al Gadobutrolo, in un ampio spettro di indicazioni, riguardanti il sistema nervoso centrale e altre regioni anatomiche (testa e collo, torace, seno, addome, bacino, sistema muscoloscheletrico). Guerbet e Bracco Imaging sono entrambe titolari di importanti diritti di proprietà intellettuale relativi a Gadopiclenolo.

“Si tratta di un’eccellente integrazione al portafoglio di soluzioni Unik per l’Imaging a Risonanza magnetica offerte da Guerbet, che affianca mezzi di contrasto, iniettori, materiali di consumo, servizi e software. Gadopiclenolo consentirà ai nostri clienti di usare una dose minore di gadolinio nell’attività clinica quotidiana. Il nostro obiettivo è renderlo disponibile al maggior numero di pazienti nel più breve tempo possibile. Si tratta di una decisione coraggiosa che renderà disponibili in tempi più brevi nuovi sviluppi di Gadopiclenolo, con significativi benefici per la salute delle persone in tutto il mondo", afferma Davide Hale, Ceo di Guerbet.

"Gadopiclenolo rappresenta un'innovazione concreta e preziosa nell’Imaging a Risonanza magnetica, con un profilo unico di stabilità e proprietà di miglioramento del contrasto che consentiranno di usarne efficacemente una dose contenuta in un gran numero di situazioni e indicazioni cliniche", commenta Fulvio Renoldi Bracco, Ceo di Bracco Imaging.

"Siamo entusiasti di questa integrazione che consideriamo strategica per l'offerta di Imaging a Risonanza magnetica della nostra azienda. Dopo la sua approvazione, l’introduzione di Gadopiclenolo – sottolinea – andrà ad ampliare il nostro portafoglio di mezzi per la risonanza portandolo a tre prodotti differenti, in linea con la nostra strategia globale e con gli sforzi tesi a plasmare il futuro della prevenzione e della diagnostica per immagini di precisione".

Per un periodo massimo di 7 anni, Guerbet produrrà Gadopiclenolo per Bracco Imaging sia sotto forma di principio attivo sia come prodotto finito in fiale di vetro. In seguito al trasferimento della tecnologia, entrambe le società avranno la capacità di produrre Gadopiclenolo. Le prime autorizzazioni all'immissione in commercio sono previste nel 2023 negli Stati Uniti e nell'Unione europea, a cui seguiranno poi altri Paesi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli