Accordo Campus Bio-Medico-Inail per due progetti di ricerca -2-

Red/Cro/Bla
·1 minuto per la lettura

Roma, 24 lug. (askanews) - I due progetti, entrambi della durata di 36 mesi, vedono coinvolte l'Area ricerca e formazione, l'Area sanitaria e l'Area tecnica di produzione del Centro Protesi Inail di Vigorso di Budrio e le unità di ricerca dell'Università Campus Bio-Medico di Roma di Ortopedia e Traumatologia, di Robotica Avanzata e Tecnologie Centrate sulla Persona, di Neurologia, Neurofisiologia e Neurobiologia, di Medicina Fisica e Riabilitativa, di Neurofisiologia e Neuroingegneria dell'Interazione Uomo-Tecnologia. In entrambi i progetti è previsto inoltre il coinvolgimento, come partner, dell'Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. "Wifi-Myohand", progetto che prosegue una lunga scia di lavori realizzati nei laboratori dell'Università Campus Bio-Medico, grazie alla collaborazione tra ingegneri, ortopedici, neurologici e fisiatri, punta sullo sviluppo di una sistema di stimolazione completamente impiantabile per uso cronico, la miniaturizzazione degli elementi, il miglioramento delle tecniche di codificazione dell'attività muscolare e l'aumento del numero di comandi eseguibili dal paziente con la protesi d'arto. A coordinare il progetto saranno per UCBM la prof.ssa Loredana Zollo, ordinario di Bioingegneria industriale, e per Inail l'ing. Emanuele Gruppioni, direttore tecnico dell'Area ricerca e formazione del Centro Protesi di Vigorso di Budrio. "ReGiveMeFive" vuole incrementare il numero di pazienti beneficiari della chirurgia bionica, definire procedure personalizzate di chirurgia bionica che rendano il moncone del paziente adattabile ai dispositivi protesici di ultima generazione, restituire la propriocezione dell'utente ovvero la capacità di percepire la posizione del proprio corpo nello spazio, definire nuove linee guida e di sensibilizzazione del Servizio sanitario nazionale sulle revisioni del moncone di amputazione. I coordinatori del progetto saranno per UCBM il prof. Vincenzo Denaro, primario emerito e professore ordinario di Ortopedia, e per Inail l'ing. Gruppioni. (Segue)