Accordo Italia-Libia, MSF: proposte modifica maquillage umanitario -5-

Mos

Roma, 31 ott. (askanews) - MSF lavora in Libia dal 2011. Da oltre due anni fornisce cure mediche a rifugiati e migranti lungo le rotte del loro viaggio, tra cui persone soggette a tratta, sbarcate sulle coste libiche o detenute arbitrariamente in centri di detenzione che rientrano formalmente sotto l'autorità del Ministero dell'Interno del paese e del suo Dipartimento per combattere l'immigrazione illegale (DCIM) nelle aree di Tripoli, Khoms, Misurata e Djebel Nafusa.