Accordo Italia-Libia, MSF: proposte modifica maquillage umanitario -3-

Mos

Roma, 31 ott. (askanews) - Per MSF le modifiche annunciate sono irrilevanti rispetto all'impianto dell'accordo e non potranno produrre un significativo cambiamento delle condizioni di migranti e rifugiati in Libia: i programmi di evacuazione si fanno solo se i paesi di destinazione accettano di reinsediare le persone; l'esperienza pratica, compresa quella di MSF, dimostra che la presenza di organizzazioni umanitarie e Nazioni Unite, in un contesto di generale difficoltà di accesso, non basta a garantire una protezione di base né a migliorare in modo sostanziale le condizioni dei centri di detenzione; i programmi alternativi di detenzione urbana non riescono a rispondere ai bisogni di sicurezza e protezione in un ambiente estremamente pericoloso, caratterizzato da scontri armati, traffico di esseri umani e violenza, e nella maggior parte dei casi hanno scarso impatto e utilità. (Segue)